News & Blog

Archive for 2013

Matera Capitale della RIFORMA PSICHIATRICA

         marco-cavallo 2

Matera è tra le realtà italiane più importanti nel panorama della Riforma Psichiatrica legata alla Legge Basaglia, grazie ad un’esperienza pioneristica che privilegiò la domiciliarità, l’inclusione sociale e la condivisione del percorso riabilitativo. Nel 1978, per iniziativa dell’amministrazione provinciale, fu favorita la “liberazione” di decine di pazienti assistiti da decenni nell’ospedale psichiatrico di Potenza. Gli ex pazienti furono affidati alle cure degli operatori della Cooperativa Progetto Popolare che, di intesa con il Centro di Igiene Mentale di Matera, curarono il reinserimento sociale nei luoghi di origine, anche con il supporto di centri di animazione diurna. Fondamentale, per un’esperienza ancora attiva, fu l’inserimento nelle “case-famiglia” e il recupero lavorativo, che permise di superare pregiudizi e stigmi.

Angelo Bianchi
Fondatore Cooperativa Progetto Popolare

Dossier di “Matera città candidata capitale europea della cultura 2019”, pg 35)

Posted in: Dicono di Noi

Leave a Comment (0) →

DA TRIESTE A MATERA: realtà di cohaousing in ambito psichiatrico

cohousing-275x300
Sono nate grazie all’impegno di singoli medici e amministratori locali, perciò non esiste un elenco di tutte le realtà di Cohousing in ambito psichiatrico oggi attive in Italia.
Elenchiamo alcune tra le più significative. L’esperienza più antica è a Triste, prima città a chiudere un manicomio, quello di cui era direttore Franco Basaglia: qui il Cohousing è cominciato nel ’75 e oggi la “regola” della residenza psichiatrica sono appartamenti di meno di 6 persone. Nel distretto di Torino 1 c’è l’esperienza più vasta. 60 gruppi appartamento con diversi livelli di assistenza, e 150 persone che in seguito sono andate a vivere da sole. A Trento ci sono le sperimentazioni più innovative – come la pratica di intestare l’affitto ai pazienti stessi per fornirne la responsabilità, ma anche l’idea di promuovere la convivenza dei pazienti psichiatrici con rifugiati e richiedenti asilo politico, per andare incontro a diverse necessità-.
Nel centro-Italia c’è l’esperienza rivoluzionaria della Rete Toscana Utenti Salute Mentale, i cui membri hanno costituito una cooperativa che gestisce gruppi appartamento a Massa-Carrara e a Pisa e crea lavoro.
Il Cohousing è poi sperimentato a Roma, Ciampino (Roma), Bologna, Termoli (IS), e Bergamo. In Basilicata nel ’78 ci fu la prima esperienza nel centro-sud Italia di una struttura residenziale alternativa al manicomio: oggi sono 3 i gruppi appartamento in provincia di Matera nati 10 anni fa su iniziativa della cooperativa “Progetto Popolare”. In Sicilia, a Caltagirone (CT) sono nati 4 gruppi appartamenti grazie a un progetto lavorativo di produzione agricola finanziato dall’Unione Europea 10 anni fa, ma che prosegue ancora oggi.

(Altreconomia, uscita n. 153 ottobre 2013)

Posted in: Senza Categoria

Leave a Comment (0) →

Salute Mentale e cure ….. un patrimonio il “modello Matera”

409489_356219884412860_189990957702421_1126614_339647180_n

Il 19 ottobre p.v., a Matera, si tornerà a parlare di salute mentale in un convegno promosso dall’ATI – cooperative Progetto Popolare presieduto da Giuseppe Salluce, in collaborazione con l’associazione “Diritti di Cittadinanza”, per discutere di tematiche relative all’evoluzione dell’approccio alla salute mentale che ha caratterizzato Matera dagli anni ’70 del secolo scorso ad oggi. Il convegno di ottobre a Matera mira  a preparare quello nazionela che si terrà nella prossima primavera, sempre in città, per esaminare le problematiche del rilancio del movimento ispirato alle idee di Basaglia. Quest’ultimo così salutava nel 1980 l’esperienza “pionieristica” della città dei Sassi: ” Matera ci ha meravigliato perchè non si conosceva questa realta così esplosiva dal punto di vista dell’applicazione della legge 180/78be della presa in carico del disagio psichico. E Matera è nel Meridione!”.

(La Gazzetta del Mezzogiorno, Domenica 29 set 2013)

Programma     Locandina

Posted in: News, Senza Categoria

Leave a Comment (0) →